L’uomo gallese offre al Consiglio locale 72 milioni di dollari per estrarre il disco rigido Bitcoin

IN BREVE

  • Un residente di Newport chiede l’approvazione del consiglio per la ricerca di un disco rigido perduto.
  • Il disco rigido apparentemente contiene 7.500 bitcoin per un valore di circa 280 milioni di dollari.
  • Una ricompensa del 25% viene offerta al consiglio per l’approvazione dello scavo.

Un residente di Newport si è nuovamente rivolto al consiglio locale per ottenere l’assistenza e l’approvazione per la ricerca di un disco rigido smarrito contenente oltre 7.500 bitcoin.

I milioni di bitcoin mancanti

James Howells è alla ricerca di un tesoro sepolto, in stile bitcoin. Il gallese sta negoziando con il suo consiglio locale nel tentativo di recuperare un vecchio disco rigido che è stato smaltito nel 2013.

Howell si era precedentemente rivolto alle autorità locali per aiutarlo a recuperare l’hard disk perduto, che si dice contenga circa 7.500 bitcoin. Howell ha accidentalmente buttato via il disco rigido durante una pulizia primaverile e si è reso conto del suo errore solo qualche mese dopo.

Secondo quanto riferito, il disco rigido si trova da qualche parte nella discarica della città. L’inafferrabile hardware attualmente contiene circa 280 milioni di dollari di bitcoin.

Il 35enne ingegnere informatico sta spingendo senza sosta per far trovare il disco rigido. E ha persino ricevuto il sostegno di un fondo speculativo che è disposto a finanziare l’operazione.

Esitazioni del Consiglio

Anche se l’impresa potrebbe sembrare un’impresa da nulla ai più, il consiglio di Newport ritiene che l’operazione potrebbe fare più male che bene.

Il consiglio ha già respinto in precedenza la richiesta di scavo di Howells. Secondo strike, a quanto pare, come spiega il consiglio:

„Anche se fossimo in grado di accettare la sua richiesta, c’è la questione di chi si assumerebbe i costi se il disco rigido non fosse stato trovato o fosse stato danneggiato a tal punto da non poter recuperare i dati“.

I costi per lo scavo di una discarica potrebbero facilmente ammontare a milioni. E senza la certezza del luogo in cui si trova il disco rigido, questo pone un problema. E anche se trovato, potrebbe non funzionare.

Il consiglio ha anche dichiarato che lo scavo non è possibile in base al permesso di licenza e all’impatto ambientale che potrebbe avere sull’area circostante.

Howells insiste sul fatto che durante gli scavi nella zona saranno adottate procedure corrette e misure di sicurezza. Tuttavia, il consiglio ha confermato che non sarà in grado di fornire assistenza.

Howells ha persino offerto al consiglio una ricompensa di 72 milioni di dollari sotto forma di un fondo di soccorso per il Coronavirus per la popolazione di Newport.

Più comune di quanto si pensi

Con la recente impennata di bitcoin ad un nuovo record di tutti i tempi, intorno ai 42.000 dollari, molti investitori che avevano acquistato anni fa stanno finalmente uscendo allo scoperto per vendere a lauti profitti.

La rinegoziazione di Howells con il consiglio di Newport arriva giorni dopo che l’ex dirigente del Ripple Stefan Thomas ha ammesso che mentre ha il suo bitcoin memorizzato su un dispositivo sicuro in suo possesso, alla fine ha dimenticato la password dell’unità esterna IronKey.

IronKey concede all’utente dieci tentativi di password prima di cifrare i dati per sempre, rendendoli inutilizzabili. Proprio come Howells, anche Thomas è destinato a perdere oltre 7.000 bitcoin se non riesce a ricordare.

L’uomo gallese offre al Consiglio locale 72 milioni di dollari per estrarre il disco rigido Bitcoin
Nach oben scrollen